26 Novembre 1922: “Cose meravigliose”

p0012

 

I 9 metri del corridoio vennero ripuliti velocemente, fino ad arrivare alla seconda porta sigillata. Carter fece un foro nell’angolo superiore sinistro e v’infilò una sbarra di ferro: vuoto! Sarebbe potuta essere una camera, così allargò il buco e nell’oscurità più completa accese una candela. La fiammella si agitava tanto per l’aria calda che fuoriusciva dall’interno quanto per il tremore della mano dell’archeologo. Ormai, tutti erano accalcati alle sue spalle e aspettavano con ansia un segnale qualsiasi che tardava ad arrivare. Così, dal diario personale di Carter si legge che Carnarvon, impaziente, chiese: “Can you see anything?”. La risposta è leggendaria: “Yes, it is wonderful”.

Infatti, mano mano che gli occhi si abituavano al buio, compariva “uno strano e meraviglioso miscuglio di oggetti belli e straordinari accatastati l’uno sull’altro”.

Era stata aperta l’anticamera stracolma di oggetti (circa 700) ancora perfettamente conservati, tra cui i carri, i tre letti zoomorfi, il trono e le due statue dei guardiani.

E il meglio doveva ancora venire…

Annunci
Categorie: approfondimenti | Tag: , , , , | 2 commenti

Navigazione articolo

2 pensieri su “26 Novembre 1922: “Cose meravigliose”

  1. Pingback: La Tomba di Tutankhamon sarà scandagliata con un radar | DJED MEDU

  2. Pingback: Bufale eGGizie*: la maledizione di Tutankhamon | DJED MEDU

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: