convegni/conferenze

Conferenza internazionale (Parigi, 23-24 giugno): “Voices, images, and artefacts of ancient craftsmen/women: encountering the material producers of Middle Bronze Age Egypt (2000-1500 BC)”

voices

L’applicazione delle moderne categorie mentali alle civiltà del passato ha sempre creato fraintendimenti ed errate gerarchizzazioni di valori. È così che si è diviso tra arte e artigianato solo per la predilezione dell’aspetto estetico – sempre giudicato secondo i canoni di bellezza contemporanei – rispetto a quello funzionale dei reperti archeologici. In questo modo, gli archeologi del passato hanno colpevolmente messo in secondo piano informazioni fondamentali per la comprensione dell’essenza stessa dell’oggetto di studio. Fortunatamente, negli ultimi anni, si sta assistendo a una rivalutazione di queste produzioni di “serie B” che comprende una maggior attenzione alle tecniche di realizzazione, agli strumenti adottati, ai materiali scelti e all’identikit degli artigiani. Un recente esempio è la costituzione delle nuove gallerie dedicate alla cultura materiale nel Museo Egizio di Torino.

In quest’ottica, segnalo “Voices, images, and artefacts of ancient craftsmen/women: encountering the material producers of Middle Bronze Age Egypt (2000-1500 BC)”, interessante conferenza internazionale che si terrà a Parigi il 23 e il 24 giugno e che tratterà proprio di tutti quegli aspetti che caratterizzano la produzione artigianale nell’Egitto del Medio Bronzo. Studiosi da tutta Europa interverranno sui modi di rappresentazione, linguistica e figurativa, degli artigiani e sulla percezione che essi avevano del loro stesso lavoro (Es. “Satira dei mestieri”), portando al centro del dibattito la società egiziana attraverso un approccio multidisciplinare; oltre a egittologi, infatti, saranno presenti anche orientalisti, grecisti e antropologi. Poi, passando dal soggetto all’oggetto, grazie alle analisi archeometriche saranno illustrate le tecniche di lavorazione, le materie prime, gli strumenti e i centri di produzione. Inoltre, si parlerà anche dell’interscambio delle conoscenze e dei canali di circolazione delle idee prima ancora delle merci.

Il convegno rappresenta il momento conclusivo di “S.H.A.P.E. – Seeing and Hearing the Ancient Producers of Egypt”, progetto di ricerca internazionale Marie Curie del dott. Gianluca Miniaci, promosso dal Dip. di Scienze storiche e filosofiche  dell’École Pratique des Hautes Études  e con la collaborazione dell’Università di Pisa.

 

23-24 Giugno

Institut National d’Histoire de l’Art (INHA) – Auditorium

2, rue Vivienne – 75002 Paris

 

Per il programma completo e maggiori informazioni:  http://www.egypt-shape.com/news/

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’Egizio di Torino negli USA

 

Ieri, si è conclusa l’ultima missione all’estero del Dott. Christian Greco. No, nessuna campagna in Egitto, ma un giro tra le maggiori istituzioni museali statunitensi per presentare il lavoro compiuto in questo anno per il nuovo Museo Egizio di Torino. Il direttore, in una settimana fitta di incontri, ha illustrato a New York, Boston e Washington il progetto scientifico che ha rivoluzionato l’allestimento grazie a una particolare attenzione per i contesti di ritrovamento degli oggetti e le loro relazioni, allo studio dei documenti di scavo originali e alla riunificazione dei corredi funerari. Il programma è stato il seguente: 12 novembre al Metropolitan Museum of Art con la conferenza “1824- 2015: Museo Egizio. New Connections and Archaeological Contextualization”; 13 novembre, “The New Museo Egizio: Research Guidelines” presso l’Egyptological Seminar of New York; 16 novembre al Museum of Fine Arts di Boston; infine, il 17 novembre, ancora la prima conferenza ma allo Smithsonian di Washington DC.

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , | Lascia un commento

“XI International Congress of Egyptologists”, Firenze 23-30 agosto

Source: ice11florence.org

Source: ice11florence.org

Finalmente ci siamo! Tra pochi giorni, a Firenze, si terrà l’XI International Congress of Egyptologists, convegno che porterà nel capoluogo toscano oltre 150 egittologi da tutto il mondo. Inizialmente previsto per il settembre del 2013 presso la Biblioteca di Alessandria, a causa dell’instabilità politica dell’Egitto, l’ICE è stato prima posticipato di un anno e poi definitivamente cancellato, fino alla scelta di una nuova location tra cinque città pretendenti (le altre erano Torino, Trieste, Melbourne e Varsavia). Dal 23 al 30 agosto, presso la sede dell’Università (via Capponi 9), si potrà assistere a decine di conferenze riguardanti le seguenti categorie: società, religione, archeologia, lingua e testi, storia, arte e architettura, musei, cultura materiale, Egitto fuori dall’Egitto, patrimonio, mummie, storia dell’egittologia, periodo greco-romano, studi copti, restauro, archeometria, papirologia, Libro dei Morti e preistoria. Inoltre, ci sarà anche il workshop dell’International Association of Egyptologists. Domenica 23, alla presenza del Ministro delle Antichità Mamdouh El-Damaty, si terrà la cerimonia di inaugurazione, mentre, da lunedì, gli interventi, sei alla volta in sei diverse sale, saranno divisi in tre o quattro sessioni giornaliere.

Anch’io avrò il piacere di essere presente al Congresso, anche se  solo lunedì e martedì. Quindi, per tutti quelli che non potranno partecipare di persona, racconterò in diretta lo svolgimento della manifestazione attraverso la pagina facebook di Djed Medu e, soprattutto, il mio profilo Twitter (@DjedMedu). Con l’occasione, poi, visiterò il nuovo allestimento del Museo Egizio di Firenze.

Per il programma completo e altre informazioni: http://www.ice11florence.org/program

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , | 5 commenti

Cairo, Conferenza internazionale sulla tutela del patrimonio culturale in Medio Oriente

Source: MSA

Source: MSA

Il 13 e 14 maggio, l’Antiquities Coalition e il Middle East Institute, in collaborazione con i ministeri egiziani degli Esteri e delle Antichità e sotto l’alto patrocinato dell’UNESCO, hanno organizzato al Cairo una conferenza internazionale dal titolo: “Cultural Heritage under Threat: The Security, Economic and Cultural Impact of Antiquities Theft in the Middle East”. Si è discusso sui problemi che affliggono il patrimonio culturale dei paesi del Medio Oriente dopo la “primavera araba”; la mancanza di controllo, sicurezza e stabilità politica ha portato all’aumento esponenziale degli scavi illegali e del contrabbando di antichità. Per questo, i rappresentanti di Iraq, Siria, Giordania, Libano, Kuwait, Sudan, Libia, Arabia Saudita e Oman hanno parlato della grave situazione delle loro nazioni. Non è mancato l’apporto dell’Italia grazie alla presenza dell’ambasciatore Alessandro Modiano.

Sono state prese in considerazione anche le possibili soluzioni alle distruzioni provocate dal terrorismo e dall’estremismo religioso, con ovvio riferimento alla catastrofe dell’ISIS. Proprio in quest’ottica, il Grande Imam di al-Azhar, Ahmed Al-Tayeb, ha affermato che “distruggere le antichità è contro l’Islam”. Nel caso specifico, l’Egitto ha ricordato l’attentato dinamitardo del gennaio 2014 che ha danneggiato gravemente il Museo d’Arte Islamica del Cairo, da dove Irina Bokova, Direttrice Generale dell’UNESCO, ha simbolicamente lanciato la campagna mediatica #unite4heritage.

http://www.unesco.org/new/en/unesco/about-us/who-we-are/director-general/singleview-dg/news/in_egypt_unesco_director_general_appeals_to_unite4heritage_to_defeat_extremism_and_intolerance#.VVW_z47tmkr

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , , , | Lascia un commento

1st International Tutankhamun GEM Conference

2015-635667594895700746-570

Da domani fino al 14 maggio, presso il Grand Egyptian Museum di Giza e il National Museum of Egyptian Civilization di Al-Fustat, si terrà una conferenza internazionale incentrata sul trasferimento in sicurezza dal Museo Egizio del Cairo al GEM del corredo di Tutankhamon. Esperti provenienti da quindici paesi del mondo discuteranno sui metodi migliori per trasportare, conservare ed esporre i preziosi reperti nella nuova Galleria di Tutankhamon (7000 m²) che dovrebbe essere inaugurata nel 2018. I temi degli interventi riguarderanno anche la “tutmania” e la ricerca in generale sul faraone. In ogni caso, l’incontro acquista ancora più rilevanza dopo tutte le polemiche scoppiate negli ultimi mesi sulla cattiva gestione di alcuni oggetti del tesoro, come l’ormai celeberrimo “rincollaggio” della barba della maschera o come il danneggiamento, poi smentito, di una sedia e di un bastone reale.

http://www.gem.gov.eg/index.htm

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , | Lascia un commento

Rovereto: “XXV Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico”

81924_poster_2014Anche quest’anno, il Museo Civico di Rovereto (TN), organizza la “Rassegna Internazionale del Cinema Archeologico”. L’evento, ormai arrivato alla sua 25a edizione, è nato per sensibilizzare il grande pubblico su tematiche quali la ricerca archeologica, storica, paleontologica, antropologica e, in generale, tutti i settori della tutela e della valorizzazione dei beni culturali.

Tra il 7 e l’11 ottobre, verranno proiettati oltre 50 film, italiani ed esteri, tra cui alcuni riguarderanno l’Egitto, come “Il viaggio alla miniera di smeraldi di Cleopatra” di Alfredo e Angelo Castiglioni (il racconto della missione archeologica dei due fratelli alla ricerca delle miniere della regina tolemaica presso il Mons Smaragdus) e “Building Pharaoh’s Chariot” di Martin O’Collins (un interessante esempio di archeologia sperimentale nella realizzazione di carri da guerra egizi). Fuori concorso: “Les Hommes oubliés de la Vallée des Rois”, “Le dernier regard”, “Khemet” e “Le Scribe qui dessine”.

Non mancheranno incontri e conversazioni con archeologi e altri addetti ai lavori che parleranno di ogni settore della disciplina. In modo particolare, il 10 ottobre alle 17:45, ci sarà l’intervento di Corinna Rossi, direttrice della missione O.A.S.I.S.: “Lavorare ai confini del mondo: la missione
italiana a Umm al-Dabadib (Oasi di Kharga, Egitto)”

Per maggiori dettagli e il programma completo: http://www.museocivico.rovereto.tn.it/events_detail.jsp?IDAREA=5&ID_EVENT=525&GTEMPLATE=default.jsp

Categorie: cinema/TV, convegni/conferenze | Tag: , , , , | Lascia un commento

A Firenze l’XI International Congress of Egyptologists

logo_iae_international_association_of_egyptologistsFinalmente l’11° International Congress of Egyptologists ha la sua sede: Firenze. Il convegno, aperto ad ogni disciplina egittologica e a tutti gli studiosi del mondo, inizialmente si sarebbe dovuto tenere nel settembre 2013 presso la Biblioteca di Alessandria, ma poi è stato posticipato di un anno e definitivamente cancellato a causa dell’instabilità politica dell’Egitto. Così, l’International Association of Egyptologists ha scelto il capoluogo toscano come nuova location tra cinque candidature (le altre erano Torino, Trieste, Melbourne e Varsavia). James Allen, presidente dello IAE, ha annunciato che l’evento si terrà dal 23 al 30 agosto 2015.

http://www.iae-egyptology.org/

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , , | 2 commenti

International conference, “Company of Images: Modelling the ancient Egyptian imaginary world of the Middle Bronze Age”

FIG_19
18-20 September 2014: Institute of Archaeology, University College, London
.
The purpose of this conference is to explore the fertile imaginary world of Middle Bronze Age Egypt (2000-1500 BC) through its material culture and the archaeological sources from which such material is recovered.
One principal focus will be on figurines in their immediate and wider archaeological context. We also aim to explore other objects which have traditionally been interpreted as tools for the protection of mother and child, all as products of an interwoven world.

The conference is an opportunity to explore how the ancient Egyptians populated their imaginary universe, combining different images, materials and objects – a “Company of Images”.  The proceedings will be published in 2015.

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , , | Lascia un commento

Call for papers: “Company of images: modelling the ancient Egyptian imaginary world of the Middle Bronze Age (2000-1500 BC)”

DSC_0784International Conference

Title of the conference: “Company of images: modelling the ancient Egyptian imaginary world of the Middle Bronze Age (2000-1500 BC)”

Place/Institution: Institute of Archaeology, University College London, London (UK)

Date: 18-20 September 2014

Organising Committee: Dr Gianluca Miniaci, Prof Dr Stephen Quirke, Prof Marilina Betrò, Jan Picton

Executive Board: Gillian Cordall, Marta Krzyżańska, Zsuzsanna Lengyel, Porin Šćukanec Rezniček.

The purpose of this conference is to explore the fertile imaginary world of Middle Bronze Age Egypt through its material culture and the archaeological sources from which such material is recovered. One principal focus will be on figurines in their immediate and wider archaeological context. We also aim to explore other objects that have traditionally been interpreted as tools for the protection of mother and child, all as products of an interwoven world.

The conference is an opportunity to explore how the ancient Egyptians populated their imaginary universe, combining different images, materials, and objects – “Company of Images”.

Key points of discussion will be the following:

  • Iconography
  • Find assemblage
  • Materiality and technology
  • Types of context
  • Rituality and conception

The aim of the conference is also to consider related material from other periods that throw light on the subject.

Abstract deadline: 15 May 2014

Please submit abstracts of no more than 250 words for a proposed 15 minute paper with an additional 10-15 minutes allowed for general discussion, along with your name and institution, to companyofimages@gmail.com.

For further questions, you may contact Dr Gianluca Miniaci at g.miniaci@gmail.com.

The abstracts should contain the title of the paper, the author’s/authors’ name(s) and affiliation. Abstracts will be reviewed by the Organizing Committee, and notification of accepted proposals will be sent out before 15th June 2014.

The proceedings will be published in 2015.

Speakers are not required to pay the conference fee.

The conference is part of the research project EPOCHS – Egyptian Periodisation – Object Categories as Historical Signatures, funded by the European Research Council inside the scheme Marie Curie – Intra European Fellowship.

The conference is supported by the European Research Council, University College London, University of Pisa, Italian Ministry of Research, and the Friends of the Petrie Museum.

http://www.companyofimages.com/

 

Categorie: convegni/conferenze | Tag: , , , , , , , | Lascia un commento

Cancellato l’International Congress of Egyptologists 2014

 
full_INTERNATIONAL EGYPTOLOGISTS4-22Continua ad aver problemi l’organizzazione dell’11° “International Congress of Egyptologists”. Il convegno, aperto ad ogni disciplina egittologica e a tutti gli studiosi del mondo, inizialmente si sarebbe dovuto tenere nel settembre 2013 presso la Biblioteca di Alessandria, ma poi è stato posticipato di un anno.

Ora, il Ministero delle Antichità ha informato l’International Association of Egyptologists che l’instabilità politica della Nazione non permette che l’evento si possa tenere nemmeno nel 2014. Così, l’IAE si è vista costretta a rinunciare all’Egitto e sta cercando un nuovo paese ospitante, forse per il 2015.

http://www.iae-egyptology.org/index.php

Categorie: convegni/conferenze | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.