Articoli con tag: Sohag

Incidenti a Sohag: morti 5 tombaroli

50059-مواطن-يتسبب-فى-انهيار-عمارة-بابنى-بيتك-للتنقيب-عن-الآثار-(2)

Source: youm7.com

In Egitto, con la crescita degli scavi illegali successiva alla rivoluzione del 2011, sono aumentati a dismisura anche gli incidenti mortali. “Lavorando” senza uno straccio di sicurezza, infatti, i tombaroli rischiano la vita per raggiungere reperti archeologici da vendere al mercato nero. Come in due recenti casi dal governatorato di Sohag (a nord dell’ansa di Qena) che hanno visto la morte di 5 persone. Nel primo incidente, a Tahta, 3 uomini e un bambino di 11 anni sono stati folgorati dalla pompa idrovora utilizzata per eliminare l’acqua freatica da un pozzo profondo 10 metri scavato sotto un’abitazione. Nella vicina Dar el-Salam, invece, un tombarolo è rimasto schiacciato dal crollo di un muro. Tutti i superstiti sono stati arrestati dalla polizia.

Categorie: traffico di antichità | Tag: , , , , | Lascia un commento

Akhmim, da un cantiere spunta parte di una statua femminile ramesside

11033878_348639448674539_9120531073579448247_n

Source: MSA

Ad Akhmim, governatorato di Sohag, dallo scavo per le fondazioni di un edificio, è venuta fuori la parte inferiore di una statua femminile assisa, conservatasi fino all’altezza del bacino. Le dimensioni originarie dovevano essere notevoli visto che l’altezza parziale raggiunge i 140 cm. Sulla superficie del trono, diverse linee di geroglifici presentano il cartiglio di Ramesse II e la titolatura della dea Iside che dovrebbe essere il soggetto della scultura. Ovviamente, il cantiere è stato bloccato per appurare l’eventuale presenza di altri reperti nella zona.

 

Categorie: scoperte | Tag: , , , | Lascia un commento

Akhmim, tombaroli scoprono tempio di Medio Regno (?)

800px-Akhmim13

Ad Akhmim (governatorato di Sohag), la polizia turistica ha individuato tre profondi pozzi (fino a 7 m) scavati dai tombaroli in cerca di reperti antichi da rivendere. Al loro interno, ci sono blocchi di calcare con rilievi di età faraonica e greco-romana, frammenti di ceramica, mattoni di fango e grandi blocchi di granito. Proprio quest’ultimi, secondo il ministro Ibrahim, potrebbero essere la base delle colonne di un tempio di Medio Regno. Per verificare quest’ipotesi, sarà organizzato uno scavo ufficiale nel sito. Akhmim (nella foto la statua di Meret-Amon, figlia di Ramesse II), capitale del IX nomo dell’Alto Egitto, era la città dedicata al dio Min dove nacque Yuya, padre della regina Tiye e suocero di Amenofi III.

 

Categorie: traffico di antichità | Tag: , , , , | Lascia un commento

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.